Clicca sull'immagine per ingrandirla

"Granchio" 1984
Frottage a carbone, acrilici, inchiostri  su tela
Cm. 75 x 210

proprietà dell'artista
...Gianni Caruso sviluppa,in una pittura che ricorre a soluzioni anche materiche, un immaginario notturno,a volte quasi lunare, entro il quale, nelle configurazioni di forme essenziali,di arcani profili dentati, si dispiega un universo di presenze a loro modo allarmanti e di valenza chiaramente psicologica. C'è quasi nei suoi dipinti il ricorrere di una sensazione si direbbe come d'agguato imminente, di pericolo che incomba, ma del quale non si sa neppure tanto chiara l'origine: un disagio psicologico insinuante.... Enrico Crispolti, "Il raggio duro del sole". Messina 1990